Novena all’Immacolata

NOVENA ALL’IMMACOLATA

 

  1. O SS. Maria Immacolata, vergine madre di Dio, aurora del sole divino Gesù Cristo, concepita senza macchia originale, ascendente al cielo senza alcuna deviazione, tutta assorta nel Signore con fervore sempre più ardente, tu sei l’irradiazione sovrana della luce di verità e di santità della Trinità beata!
  2. Ci eleviamo con la fede nel tuo ordine soprannaturale, mondo di cielo a parte, tutto privilegio di santificazione, e celebriamo nel gaudio di tutta la santa Chiesa quel trionfo sul nemico infernale, che la divina grazia ha riportato in te, e per te in tutti i tuoi fedeli e devoti discepoli e figli!
  3. Tu sei la condottiera degli eserciti del Signore in tutta la santa Chiesa militante, e attorno alla tua bandiera ci raccogliamo, o Immacolata! Il tuo segno eleviamo e mandiamo avanti sul fronte spirituale, o Immacolata. Col tuo scudo noi ci copriamo in ogni assalto infernale, o Immacolata!
  4. Con te diamo principio ad ogni impresa per il regno di Dio, o Immacolata, a onore, imitazione e unione della stessa santa Trinità, che ha fatto di te la preparazione degnissima dell’incarnazione, l’inaugurazione solenne della redenzione.
  5. O SS. Maria Immacolata, vergine madre di Dio, dà anche alle anime nostre le due ali potenti per elevarci al di sopra di tutte le bassezze e mediocrità mondane, tra cui striscia il serpente infernale, in cui svolge le sue insidie e illusioni l’infernale nemico, sicché riusciamo a salvarci e santificarci per l’eternità!
  6. Dacci, o Immacolata, quelle potenti ali che possono elevarci dietro a te, dietro a Gesù, nelle più alte sfere delle virtù, sicché ci immergiamo del tutto nella luce e ce ne rivestiamo a gloria della SS. Trinità, a onore, imitazione e unione tua, o regina ammantata di sole!
  7. O SS: Maria Immacolata, o vergine madre di Dio! Ogni anima in particolare e tutta la santa Chiesa in generale è quel tuo figlio che il dragone vorrebbe divorare; ma tu mantienici tutti uniti a Gesù tuo figlio e nostro capo, sì da essere anche noi elevanti appresso a lui nel cielo e fatti degni di stare al cospetto dell’Altissimo eternamente.
  8. Intanto, o SS: Maria Immacolata, il dragone è caduto sulla terra e non cessa di far guerra a noi tuoi servi! Ottienici che come esso non può prevalere contro la santa Chiesa, così mai riesca a prevalere contro ogni anima, e che la vittoria sia nostra, non solo come esito finale, ma anche ogni ora e momento. Amen

 

(Giustino Russolillo, Devozionale II, 1655-1657)